Erasmus+ Media Education and DigComp for Citizenship

erasmusIncontri

Zespół Szkół Plastycznych im. Jacka Malczewskiego – Czestochowa (Polonia)
dal 29 maggio al 3 giugno 2023

EASR Escola Artistica de Soares dos Reis – Porto (Portogallo)
autunno 2023

Il Progetto

Media Education and DigComp for Citizenship è il nuovo progetto Erasmus+ del Liceo Artistico Scuola del Libro di Urbino

SCUOLE COINVOLTE

LICEO ARTISTICO SCUOLA DEL LIBRO URBINO

Zespół Szkół Plastycznych im. Jacka Malczewskiego - CZESTOCHOWA POLONIA

ESCOLA ARTÍSTICA DE SOARES DOS REIS – PORTO PORTOGALLO

Con questo progetto si intende:

  • promuovere tra i docenti coinvolti la condivisione delle best practices adottate negli istituti di provenienza in merito alla cittadinanza digitale e agli approcci metodologici innovativi supportati dalle ICT allo scopo di migliorare la propria professionalità
  • consentire agli studenti, in particolare a quelli in situazione di svantaggio socio-economico, di fruire di una esperienza formativa in grado di promuovere l’acquisizione delle competenze sociali e inclusive grazie al confronto con culture differenti e alla riflessione sui temi della media education e della cittadinanza attiva

Il progetto prevede l’adozione della blended mobility per tutte le attività proposte.

Il primo step del progetto consiste nella realizzazione di un corso di formazione sui temi della media education e delle tecnologie digitali per l'insegnamento e l'apprendimento rivolto a studenti e docenti partecipanti. Il corso oltre a prevedere il contributo di esperti del settore, si caratterizzerà per l’attivazione di laboratori di ricerca nei quali i docenti progetteranno:

  • i workshop per gli studenti che andranno in mobilità e che coinvolgeranno anche gli allievi delle scuole
  • un curriculum digitale di istituto (azione #15 PNSD) intrecciato con la cittadinanza digitale trasversale a tutti gli ambiti disciplinari
  • UDA sui temi della media education da attivare negli istituti di provenienza

Le attività di laboratorio saranno supportate da docenti/tutor della nostra scuola e si svolgeranno anche in modalità virtuale. I prodotti realizzati durante la formazione saranno condivisi attraverso la piattaforma didattica dedicata al progetto, in cui sarà presente anche un repository delle best practices messe in campo dalle scuole partner in relazione alla media education. Le attività potranno essere implementate a livello di ogni singolo istituto.

Seguiranno due soggiorni presso le scuole partner durante i quali, gli studenti in mobilità e alcuni studenti selezionati dalle scuole ospitanti, parteciperanno ai workshop elaborati dai docenti nel primo step. I soggiorni saranno integrati da azioni preparatorie e restitutive da svolgersi in piattaforma e-learning. Lo scopo di queste attività è la promozione della conoscenza degli aspetti fondamentali della comunicazione interpersonale e in rete. Gli approcci metodologici si avvarranno delle didattiche attive supportate dalle tecnologie digitali. Importante sarà la dimensione laboratoriale che promuoverà la realizzazione di artefatti finalizzati alla diffusione delle corrette modalità di comunicazione (podcast, audiovisivi, games).

Zespół Szkół Plastycznych im. Jacka Malczewskiego Czestochowa Polonia

I dieci studenti, selezionati dalle classi del secondo biennio e del quinto anno del nostro Liceo, hanno partecipato alla mobilità Erasmus+ KA122-SCH - 00007340 dal 28 maggio al 3 giugno 2023 a Częstochowa  in Polonia, presso Zespół Szkół Plastycznych im. Jacka Malczewskiego, accompagnati dalle docenti Cristina Comirato e Daniela Poveromo. Il tema della mobilità ha avuto come riferimento il Quadro delle Competenze Digitali -Digcomp2.2

Nella scuola partner hanno sperimentato esperienze  in ambienti di apprendimento differenti da quelli, implementando competenze sociali e inclusive attraverso il confronto con culture differenti e la riflessione sui temi della media education e della cittadinanza attiva.

I docenti hanno favorito il consolidamento di queste competenze anche attraverso un lavoro di co-progettazione di workshop che ha coinvolto tutti  gli studenti partecipanti italiani e polacchi nella realizzazione di prodotti che saranno oggetto di mostre ed eventi.

Le attività co-progettate saranno messe a sistema e quindi implementate in maniera diffusa nelle realtà scolastiche degli istituti coinvolti e andranno replicate nel corso dell’anno scolastico in classi parallele e anche verticalmente in più anni. Lo scopo di queste attività è la promozione della conoscenza degli aspetti fondamentali della comunicazione interpersonale e in rete.In particolare le competenze che gli studenti hanno attivato sono in relazione all’alfabetizzazione su informazione e dati, comunicazione e collaborazione, comprensione di contenuti digitali e dei contesti di distribuzione, sicurezza online - Identità digitale, privacy e web reputation - cyberbullismo.

Gli studenti in mobilità, attraverso la peer education, sono stati coinvolti direttamente nelle attività implementate e progettate dai docenti in formazione.

I partecipanti hanno dimostrato di aver acquisito conoscenze relative ai processi che governano la comunicazione interpersonale e in rete e attraverso il confronto con i pari sia online (grazie alla blended mobility) sia in presenza, migliorando le loro competenze comunicative e digitali. La proposizione di compiti autentici, nella loro dimensione laboratoriale e collaborativa, ha consentito loro di produrre artefatti per informare i coetanei sui temi proposti dal progetto, trasformandosi da semplici fruitori a creatori di contenuti ottemperanti i principi e i valori della cittadinanza digitale. Migliorate anche le competenze comunicative nella lingua inglese.

La scuola ospitante ha  rilasciato un certificato di partecipazione con il dettaglio delle attività svolte e i relativi processi formativi. Ogni istituto provvederà ad attribuire agli studenti l’Europass mobility ed eventuali crediti formativi.

L’educazione ai nuovi media e l’alfabetizzazione digitale rappresentano i migliori strumenti per contrastare i fenomeni problematici presenti in rete quali il cyberbullismo, il fenomeno delle fake news e la disinformazione in generale.