La scuola del Libro al Festival “Urbino e le città del libro”

Servire le storie

Si è concluso il 28 di maggio, nell’evento che il Festival letterario Urbino e le città del libro gli ha dedicato, il progetto di PCTO che ha visto impegnati gli allievi della IV e VB con la casa editrice Hacca.

I ragazzi hanno presentato alla direttrice della casa editrice Francesca Chiappa e alla Dirigente della scuola Bianca Maria Marrè gli esiti del loro lavoro diviso per ambiti disciplinari e competenze.

Le allieve delle due classi dell’indirizzo di Design hanno proposto le loro interpretazioni grafiche per la sovraccoperta del romanzo “la casa capovolta“; gli studenti di Disegno animato di VB, hanno presentato libretti a leporello con illustrazioni dedicate ai personaggi del libro, e infine quelli di Grafica il progetto di locandine e infografiche per la comunicazione cartacea e on line per le presentazioni dei volumi della casa editrice.

L’incontro con gli interventi esplicativi degli allievi sulle proiezioni dei vari progetti è stato cadenzato da letture di estratti del romanzo eseguite con il sottofondo musicale di brani di musica classica suonati dal vivo alla chitarra.

Gli incontri di formazione cominciati a maggio dello scorso anno scolastico e proseguiti a novembre hanno permesso di realizzare un viaggio completo dentro le dinamiche editoriali della pubblicazione di un’opera letteraria, partendo dal suo concepimento di cui i ragazzi hanno discusso con l’autrice Elisabetta Pierini, passando per le vicende editoriali che hanno portato il testo nella casa editrice dove attraverso le varie funzioni della cura editoriale si è arrivati alla pubblicazione, non prima di aver affidato al grafico e illustratore Maurizio Ceccato il compito di creare l’immagine di copertina del romanzo che determina in modo significativo il contatto dell’opera con il pubblico dei potenziali lettori.

La natura sfidante del progetto svolto, il coinvolgimento emotivo degli allievi, l’occasione di incontrare i protagonisti della filiera del prodotto culturale compreso l’ultimo anello rappresentato dal libraio, hanno creato interesse ed entusiasmo per il progetto che si è inserito in una presenza fatta di eventi ed esposizioni ormai consolidata della scuola nel programma del Festival.

Per l’edizione del 2022 la scuola ha allestito una mostra nel portico Paolo Volponi dedicata a Tonino Guerra in cui sono state esposte le pagine con le illustrazioni in incisione originale dedicate alle poesie in dialetto romagnolo della raccolta i Bu.

Nei tavoli allestiti per l’occasione nel portico e nelle vetrine dell’albergo Italia sono state esposte inoltre le edizioni d’arte della scuola dedicate in particolare a Paolo Volponi e prodotti editoriali quali agende e prendinota realizzati a mano, realizzate appositamente per il pubblico del festival, dalle allieve della sezione di Design.

Galleria fotografica

Progetti delle sovracoperte

 

Lisa Moretti vince il premio Eurotrad

Si è conclusa la I Edizione di “Eurotrad per l’Illustrazione” dedicata ai giovani illustratori/illustratrici degli Istituti di Urbino. Numerosi ragazzi/e hanno risposto al concorso e la Giuria di valutazione ha eletto vincitrice Lisa Moretti, studentessa al primo anno del corso di perfezionamento in Disegno animato e Fumetto del Liceo Artistico Scuola del Libro di Urbino, con la seguente motivazione:

“Per l’immediatezza della narrazione risolta con indiscutibile padronanza della tecnica. I personaggi sono ritratti con vitalità empatica, la composizione è in grado di farsi racconto e si intreccia a una tavolozza ben orchestrata”.

La premiazione è avvenuta nella giornata di sabato 28 maggio 2022 presso la Sala del Maniscalco a Urbino durante la seconda giornata del Festival “Urbino e le città del libro”. Alla vincitrice è stata conferita la targa del concorso da Andreza Pavani, ideatrice del premio e socia di Eurotrad.

Il tema del concorso era “La Marachella” e Lisa ha deciso di ritrarre la figura di un nonno che sogghigna in primo piano, mentre il bambino ruba alla nonna la torta appena sfornata. Specificando che, secondo l’artista, la marachella è un piano giocoso, frutto delle menti di due pesti. L’opera è stata realizzata con tecnica mista: acrilico bianco su pannello di cartone, gessetti e pastelli.

Le dieci opere finaliste verranno esposte dal 18 giugno al 2 luglio 2022 presso il Circolo Ricreativo e Culturale “Il Nascondiglio” a Urbania (PU).

Un’esperienza da ripetere

Ci teniamo a ringraziare tutti i partecipanti per la partecipazione, la qualità dei lavori e la varietà di ricerca tecnica e segno che hanno reso possibile questa I edizione del Premio.

È stata un’esperienza indimenticabile e l’avvio di una tradizione che vogliamo ci accompagni negli anni. Crediamo fortemente che l’arte, in tutte le sue espressioni, sia un nutrimento essenziale per le nostre anime.

Opera vincitrice

Momenti della premiazione

Premio borsa di studio “Giovanni Carlo Massolo”

La studentessa del Liceo Artistico “Scuola del Libro” di Urbino Noemi Loperfido è stata individuata quale vincitrice del 1° Premio della Borsa di Studio “Giovanni Carlo Massolo” a.s. 2021/2022 con l’opera dal titolo Inferno Canto VI (linoleografia 42×29,7).  Nello stesso concorso la studentessa Ludovica La Torre frequentante la classe IIIE  di indirizzo Arti Figurative – Tecniche Incisorie, è stata individuata quale vincitrice del 3° Premio  con l’opera dal titolo Inferno. Dante incontra Lucifero, da 34° canto (tecnica matita bianca su cartoncino nero)

Il tema del concorso, destinato al triennio superiore dei licei artistici nazionali, quest’anno era:
“In ossequio all’anno dantesco, si propone di illustrare o di interpretare liberamente mediante la tecnica pittorica ritenuta più consona al soggetto prescelto un episodio o un passo della Divina Commedia, ma anche di un’altra opera del grande poeta fiorentino”.

 

In apertura, l’opera vincitrice di Noemi Loperfido; sotto l’opera di Ludovica La Torre

Concorso Accademia Raffaello

Quest’anno scolastico 2021/22 per il Concorso Accademia Raffaello gli allievi della sezione Arti Figurative-Tecniche Incisorie hanno realizzato illustrazioni incise ispirate ai testi delle canzoni di Franco Battiato. Ad un anno dalla sua morte le opere realizzate rendono omaggio ad un grande cantautore, pilastro della musica italiana.

L’immagine in apertura è riferita  al Premio assoluto (Linoleografia) con l’opera dal titolo  La stagione dell’amore  di Marina Camargo (classe 4E), per la notevole capacità interpretativa del testo della canzone prescelta, che è stata attualizzata con sottile ironia nel contesto delle problematiche giovanili derivanti dal periodo pandemico. Il segno grafico accentua visivamente l’incomunicabilità tra individui.

 

Premio Miglior Calcografia (Acquaforte, acquatinta) a Nicole Miroslaw   (classe 4E) con l’opera dal titolo  Metamorfosi del pianeta Terra, nuove le frontiere della mente  Per la ricerca di tecniche sperimentali e innovative in grado di tradurre il messaggio del cantautore con un linguaggio astratto ed espressivo

 

Premio per la Miglior Litografia  (Litografia su pietra) a Virginia Rossi (classe 5E) dal titolo Fisiognomica, per la morbidezza del segno chiaroscurale e l’interpretazione originale del ritratto.

 

Premio per la Miglior Xilografia a Linda Capone (classe 4E) dal titolo Energia, per l’originale ricerca di una continuità narrativa nell’elaborazione di un trittico di immagini evocative e per l’adozione di un segno fluido valorizzato anche dal colore.

 

Opere segnalate

 

La bottega dei giovani illustratori

Anche quest’anno il Liceo Artistico di Urbino ha partecipato al concorso regionale de “La bottega dei giovani illustratori #4″ dal titolo “L’utopia del nostro pianeta“, organizzato dall’associazione Urbino in Acquerello e in collaborazione con il Comune di Urbino.

Hanno vinto con il primo premio Moreno Ciaroni e Donya Assaf della classe III D e con il premio speciale Virginia Spezi della  classe ID.
Sono stati selezionati diversi elaborati degli alunni delle classi IA, IB, ID e IIID, che saranno esposti presso il Collegio Raffaello ad Urbino dal 17 al 19 giugno 2022.
Inaugurazione 18 giugno ore 16.00 presso il Collegio Raffaello in Urbino.

Opera vincitrice del Primo Premio

 

Opera vincitrice del Premio Speciale

Orme di parole

Sabato 21 maggio 2022 si é svolto presso il teatro Sanzio di Urbino l’evento “Orme di parole” con la partecipazione di Gianrico Carofiglio, autore del romanzo “Le tre del mattino”.
Durante l’incontro con lo scrittore gli studenti della classe II B hanno letto ed interpretato alcuni testi elaborati in corso d’anno con il coordinamento della prof.ssa Comirato e selezionati dall’organizzazione; è stato presentato il booktrailer realizzato con i docenti d’indirizzo della sezione di Cinema e fotografia, prof.sse Alessandroni e Gioacchini.
Il Liceo Artistico Scuola del Libro, grazie alla sensibilità attenta del Dirigente Scolastico Bianca Maria Pia Marrè, da anni aderisce al progetto “Parlo a te di te” proposto dal Comune di Urbino, realizzando la pratica della lettura condivisa, all’interno del contesto educativo scolastico, attraverso costanti momenti di dialogo, confronto ed approfondimento.
La lettura a scuola è stata proposta come strumento trasversale e strategico per lavorare sulle conoscenze specifiche e per attivare percorsi interdisciplinari finalizzati alla conoscenza di sé.

 

La Scuola del Libro al Salone Internazionale del Libro di Torino

Martedì 23 Maggio 2022 sono stati presentati a Torino, nella prestigiosa cornice del Salone del libro, gli elaborati grafici della classe 5 D indirizzo di Grafica. Il progetto nato da una fruttuosa e pluriennale collaborazione con l’USR di Novara e voluto fortemente dalla dirigente del nostro Istituto, prof.ssa Bianca Maria Pia Marre’, è intitolato Elisabeth II: women empowerment. Si tratta di una campagna comunicativa sulla figura della Regina Elisabetta II in occasione del giubileo per i suoi 70 anni di regno.

Gli studenti dopo un’attenta ricerca e documentazione hanno incontrato il giornalista Antonio Caprarica, storico inviato Rai a Londra avendo la possibilità di scoprire dettagli interessanti sulla regina anglosassone.
La dirigente per premiare l’impegno e la dedizione degli studenti ha offerto loro il soggiorno a Torino per due giorni e la possibilità di visitare i luoghi più significativi della città.
I ragazzi sono stati accompagnati dalla loro tutor prof.ssa Stefania Beligni (progettazione grafica)  e dalla prof.ssa Leonarda Santonicola (lettere).

Alcuni degli elaborati presentati

Cenci Sofia
Pennestrì Rebecca Maria
Rossi Gianluca

Video

Il Lions Club premia i talenti della Scuola del Libro di Urbino

Il Lions Club ducale premia i talenti della “Scuola del Libro”. Una commissione composta da docenti e membri del Club ha scelto tre lavori dei ragazzi: la litografia di Paola Iorillo, la xilografia di Virginia Rossi e la calcografia di Nicole Miroslaw.

Nel corso della serata presieduta dal vicepresidente e cerimoniere Simona Denti, ai tre ragazzi è stata assegnata una borsa di studio. Il presidente del Club Matteo Volpi ha commentato che “si è trattato di un compito veramente difficile, poiché il Liceo Artistico brulica di talenti ed avremmo voluto premiarli tutti. Da parte mia e dei Lions un particolare ringraziamento alla dirigente Bianca Marrè, che ha fin da subito appoggiato il progetto ed ai docenti che con grande impegno e dedizione ne hanno seguito la realizzazione, le prof.sse Nadia Palazzi, Lucia Gulini, Giovanna Forlani e il prof. Marco Cottini“.

Il Club ha commissionato la realizzazione di 50 copie di ognuna delle tre opere, con le quali omaggerà gli ospiti che nel corso degli anni parteciperanno agli eventi dell’Associazione, contribuendo così a rafforzare il legame della Scuola al territorio.

Le opere scelte

Non smettere mai di credere nella tua creatività

Un concorso letterario capitato per caso tra i tanti, un ragazzo talentuoso che ama mettersi in gioco, un’associazione teatrale (AMAT) attenta al mondo della scuola, sono questi gli ingredienti per un percorso vincente.

Il ragazzo in questione si chiama Erik Pollini e frequenta, con ottimi risultati, la classe quinta D dell’indirizzo di grafica pubblicitaria e ha scritto un testo sul tema food&memory.

Il ricordo può arrivare inaspettato, portandosi dietro la nostalgia di un mondo. Basta un piccolo dolce, la madeleine, immersa nel tè di tiglio. È Marcel Proust a raccontarlo in uno dei passi più celebri di Dalla parte di Swann. Il ricordo, cristallizzato da qualche parte, apparentemente inaccessibile, si svela nella sua potenza. Basta un lieve e soffice profumo, il naso inventa una via d’ingresso nella memoria. Involontariamente il passato ritorna, emerge. Soggettivo, intimo, è un ricordo che arriva senza controllo, senza freno, da riassaporare con ingenuità. La coscienza stessa si emoziona per questo ritorno che avviene grazie ai sensi, l’intelletto non c’entra subito, servirà dopo, per comprendere con consapevolezza la portata di quell’attimo speciale. Il passato diventa presente grazie a un profumo. Nel testo di Pollini non si parla di dolci ma di prelibato piatto di lasagne della nonna, foriere di ricordi di infanzia, simbolo di una figura di donna piccola e forte allo stesso tempo, punto di riferimento di un bambino smilzo e sensibile che si prepara a diventare un giovane determinato. L’esperienza di scrittura è un’esperienza creativa a tutti gli effetti, un modo per mettersi a nudo, per inabissarsi nelle pieghe della coscienza, per trasformare piccoli e grandi dolori in una fuoco creativo che ti spinge a sognare in grande.

Erik si è messo in gioco per sognare in grande, è stato selezionato per partecipare a dei laboratori teatrali online ed in presenza, tenuti da esperti di teatro, il 28 aprile 2022 ha portato la sua performance sul palco della bellissima Chiesa dell’Annunziata a Pesaro. Fin qui tutto fantastico: lo spazio intimo della scrittura, l’esperienza teatrale, la relazione con nuove persone interessanti, gli applausi del pubblico commosso. Ed infine la vittoria, l’emozione inattesa. Erik ha vinto la possibilità di partecipare insieme a ragazzi provenienti da vari paesi d’Europa al workshop internazionale che si terrà a Venezia negli spazi della Biennale d’arte a novembre di quest’anno. Non si tratta di soldi, si tratta di esperienze altamente formative, di porte che aprono altre porte, di incontri che possono cambiarci la vita.

E’ per questo che dico non smettere mai di credere nella tua creatività!

Corso estivo di Incisione 2022

Il corso è rivolto sia a chi intende conoscere e sperimentare le tecniche incisorie sia a chi ha già maturato esperienze nel settore. Si sperimenteranno le tecniche quali la calcografia la xilografia e la litografia su pietra. L’obiettivo è quello di permettere ad ogni partecipante di conoscere o approfondire il linguaggio grafico inciso come valore autonomo per conseguire, congiuntamente alla padronanza del mezzo tecnico, una più completa libertà espressiva.

Durata del corso 39 ore (22-27 Agosto 2022 presso la sede Villa Maria)

dal lunedì al venerdì             ore 08.30/12.30  –  ore 14.30/ 17.30
sabato                                     ore 08.30/12.30

venerdì 26 Agosto
Conversazione sulla Storia dell’incisione Urbinate e la stampa originale.
Relatore Prof. Roberto Budassi

Martedì 23 Agosto
L’incisione su legno di filo.
Relatore Prof. Alfredo Bartolomeoli

Docenti del corso
Prof.ssa Nadia Palazzi
Prof. Marco Cottini

 

Costo del corso euro 350.

  • Per studenti del Liceo Artistico Scuola del Libro Urbino il costo è di euro 100.
  • Per studenti dell’accademia, ISIA, Università e studenti di scuola superiore secondo grado, con certificazione di iscrizione, il costo è di euro 250.

 Possibilità di pernottamento presso i Collegi Universitari Urbino.

Modulo di iscrizione

Liceo Artistico Scuola del Libro Urbino
via Bonconte da Montefeltro 1 (Villa Maria)
Tel. 0722/329892

pssd04000t@istruzione.it

Per info telefonare al 3284007355

SCUOLA FUTURA – LA PIATTAFORMA PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE SCOLASTICO

Scuola Futura è la piattaforma per la formazione del personale scolastico (docenti, personale ATA, DSGA, DS), nell’ambito delle azioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), Missione Istruzione.
Contenuti e moduli di formazione sono articolati in 3 aree tematiche (Didattica digitale, STEM e multilinguismo, Divari territoriali), che riprendono 3 delle linee di investimento per le competenze definite dal PNRR: Didattica digitale integrata e formazione del personale scolastico alla transizione digitale, Nuove e competenze e nuovi linguaggi, Intervento straordinario di riduzione dei divari territoriali e lotta alla dispersione scolastica.

https://scuolafutura.pubblica.istruzione.it/web/scuola-futura/home

 

SAFER INTERNET DAY 2022 E MESE DELLA SICUREZZA IN RETE

Martedì 8 febbraio 2022 si celebra, in contemporanea in oltre 100 nazioni di tutto il mondo, il Safer Internet Day (SID), la giornata mondiale per la sicurezza in Rete, istituita e promossa dalla Commissione Europea. Obiettivo dalla giornata è far riflettere le ragazze e i ragazzi non solo sull’uso consapevole della rete, ma anche sul ruolo attivo e responsabile di ciascuno nella realizzazione di Internet come luogo positivo e sicuro.

Nel corso degli anni, il Safer Internet Day (SID) è diventato un appuntamento di riferimento per tutti gli operatori del settore, le istituzioni e le organizzazioni della società civile, “Together for a better internet” è il titolo scelto dalla Commissione Europea per la promozione della giornata.

Edizione Italiana

Il Safer Internet Centre Italiano ha optato anche quest’anno per un’edizione online dell’evento, martedì 8 febbraio dalle ore 10:30 alle ore 13:30. L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Istruzione, verrà trasmessa in streaming sui canali social del Ministero dell’Istruzione e sul portale www.generazioniconnesse.it

Call To Action – Iniziative delle scuole

Con il SID 2022 partirà la 6° edizione del Mese per Sicurezza in rete, promosso dal Ministero dell’istruzione e da Generazioni CoNnesse. Durante tutto il mese di febbraio le scuole di tutta Italia e i partner del progetto sono chiamati a realizzare attività di divulgazione dei principi dell’uso positivo della rete e degli strumenti tecnologici.

Tutte le scuole potranno condividere e comunicare le proprie attività utilizzando la form contenuta nella sezione “Le tue iniziative” presente all’interno dell’area riservata scuole del portale di Generazioni Connesse.

I materiali inviati saranno poi pubblicati su questa pagina per favorire lo scambio di buone pratiche nel “mondo scuola”.

Contribuisce a diffondere il messaggio – Mese della sicurezza in rete 2021

Chiediamo a tutti le scuole e ai partner di progetto di diffondere l’iniziativa attraverso l’utilizzo del logo ufficiale della campagna e applicare sui propri siti il simbolo dell’iniziativa. La campagna inizierà 8 febbraio 2022 e terminerà il 28 febbraio. L’8 febbraio verrà pubblicato sul portale il calendario delle iniziative.

INNOVAMENTI

È partito il progetto nazionale dedicato alla diffusione delle metodologie didattiche innovative, rivolto a docenti e alunni dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, curato dalle Équipe formative territoriali, nell’ambito delle azioni del PNSD. Il nostro istituto ha aderito al progetto. Chi fosse interessato ad avere informazioni più approfondite può contattare l’animatore digitale o consultare i siti https://scuolafutura.pubblica.istruzione.it/

PROGETTO NAZIONALE – a.s.2021/22

Un momento di riflessione

VIOLENZA SULLE DONNE
“UN MOMENTO DI RIFLESSIONE”
Classe 5A Sezione Cinema e fotografia

L’assemblea generale delle Nazioni Unite è il principale e più rappresentativo organo istituzionale delle nazioni Unite, ha designato il 25 novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato governi, organizzazioni internazionali a organizzare in questo giorno attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su una delle più devastanti violazioni dei diritti umani, ancora molto diffusa.

La violenza sulle donne è un fenomeno in preoccupante crescita: solo in Italia sono oltre 6 milioni le donne che hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza, commessa nella maggior parte dei casi dai
propri partner.

I fattori che portano ad un simile scenario possono essere ricondotti a specifiche azioni, quali seduzione, manipolazione e condizionamento, che rendono, inizialmente, il rapporto gratificante per la donna. Questa, sentendosi desiderata, lusingata ed amata comincia, infatti, a fidarsi del proprio compagno; successivamente il partner incomincia a delineare confini molto ristretti che definiscono un limitato universo relazionale nel quale relega la sua vittima. Questa fase sfocia, poi, nell’allontanamento della vittima di amici e parenti, creando quel devastante isolamento, che è il principale indicatore della situazione violenza nella quale la donna si ritrova. Colui che abusa diventa così il centro della sua vita.

L’isolamento sociale, quindi, acquisisce la violenza della relazione, in quanto aumenta il controllo dell’aggressore sulla donna mediante varie strategie, di cui aggressioni fisiche e psicologiche, negazione delle cure con il contatto esterno, il controllo ossessivo della donna, punizioni fisiche e mentali attraverso l’induzione di un senso di colpa. Questi sono tutti fattori che vanno a delineare la condizione mentale di noi donne.

IL NOSTRO OBIETTIVO

La creazione di un manifesto fotografico e digitale atto a connotare, caratterizzare e sottolineare questo fenomeno sempre più diffuso, con il fine di sensibilizzare l’opinione pubblica e i singoli studenti. Partendo dalla scuola, in cui vi sono menti giovani, con un pensiero ancora da sviluppare e una maggior capacità di comprendere, la campagna di sensibilizzazione è ancora più immediata, per cui siamo partiti da qui, dall’esposizione dei nostri lavori all’interno della sezione.
Ognuno di noi ha realizzato diversi scatti fotografici, per estrarre l’essenza di quello che vogliamo comunicare, attraverso differenti toni di luce e di rappresentazioni.

MANIFESTI

VIDEO

 

 

 

 

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Schiocchi di frusta

Il 23 ottobre 2021, in occasione del Festival Urbino e le Città del Libro, è stato presentato il libro Schiocchi di Frusta, frutto di un’esperienza di Alternanza Scuola Lavoro effettuata dalla classe 4B nell’a.s. 2017/2018.

Il lavoro, curato da Laura Vanni, propone alcune parti dell’autobiografia del poliedrico artista Anselmo Bucci, Pane e Luna, illustrate con riproduzioni di sue incisioni selezionate dalla collezione Cesarini di Fossombrone, sua città natale.

Le opere restituiscono il racconto di alcuni dei più significativi momenti della vita dell’artista: la formazione, il trasferimento a Parigi, i viaggi, l’esperienza della guerra.  Il titolo allude alla sua abilità di evocare ambienti e situazioni con la rapidità di pochi segni: la scrittura, come il disegno, è infatti sostenuta da un dinamismo che trova espressione in segni fulminei come schiocchi di frusta.

Ogni allievo ha consegnato il proprio progetto grafico ed è stato selezionato quello di Chiara Gatta, pubblicato grazie al sostegno del Rotary Club di Urbino e di alcuni sponsor. Alla morte di Bucci un critico scrisse: “Le nuove generazioni devono conoscerlo, le vecchie non possono dimenticarlo”: il testo si configura infatti ancora moderno, profondo e capace di infondere entusiasmo ed amore per l’Arte, esaltata quale nobile professione che richiede grande Dedizione.

Progetto grafico del libro selezionato